POZZUOLI – Dovrà rinunciare a gran parte dei cani che da tempo ha in casa, considerate le condizioni igienico sanitarie non ottimali ad ospitare un così alto numero di animali domestici. La “protagonista” della curiosa vicenda è una signora residente a Via Trepiccioni che la scorsa settimana ha dovuto aprire la propria porta di casa al personale veterinario dell’Asl Napoli 2 Nord e ai carabinieri della Forestale di Pozzuoli. Ben 36 i cani che la donna accudisce, troppi considerate le norme in materia. Attraverso un’ordinanza, il sindaco Figliolia – in qualità di massima autorità comunale sanitaria – ha stabilito che la proprietaria degli animali potrà averne al massimo dieci. Gli altri li dovrà portare altrove, in un luogo autorizzato per la custodia dei cani. Lo dovrà fare entro i prossimi 15 giorni, tempo necessario anche per l’eliminazione delle criticità igieniche riscontrate nel corso del sopralluogo di medici e militari.