POZZUOLI – A Monteruscello i carabinieri della locale stazione hanno arrestato 2 volte (nella stessa giornata) per evasione Antonio Lubrano, 23enne di Pozzuoli già noto alle forze dell’ordine. Il ragazzo, nonostante fosse sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, si è allontanato dalla propria abitazione e i carabinieri lo hanno trovato in strada, lo hanno arrestato e sottoposto un’altra volta agli arresti domiciliari. Trascorse 2 ore e Lubrano è evaso ancora per andare in un bar di via Parini dove, dopo aver litigato con il titolare dell’attività (voleva dei soldi), lo ha prima minacciato di morte e poi gli ha danneggiato l’auto con un sasso.

L’ARRESTO – I carabinieri – allertati dal 112 per “schiamazzi in strada” – hanno ricostruito quanto fosse avvenuto e bloccato per la seconda volta il 23enne che, intanto, si era recato presso una sala slot poco lontana. L’arrestato – denunciato a piede libero anche per minacce e danneggiamento – è stato ristretto nelle camere di sicurezza della caserma in attesa di giudizio.