Mario Cutolo

POZZUOLI«Sono pronto a portare la Lega in consiglio comunale e a sedermi dall’altra parte. Toglierò dall’imbarazzo l’amministrazione e il Partito Democratico che non hanno avuto il coraggio di cacciarmi dalla maggioranza». E’ l’annuncio di Mario Cutolo, consigliere comunale eletto due anni fa nella civica “Campania Libera” del governatore Vincenzo De Luca Nel marzo scorso era passato al gruppo misto dopo la nomina a coordinatore della Lega per l’area flegrea suscitando imbarazzi, polemiche e tensioni nel Pd anche in virtù dell’annuncio di non voler lasciare la maggioranza-Figliolia.

LA NUOVA OPPOSIZIONE – Parole a cui seguirono i fatti, come il voto favorevole nell’approvazione del consuntivo 2018. Cutolo sarà il primo consigliere leghista dell’area flegrea e siederà tra i banchi dell’opposizione insieme a Domenico Critelli e Antonio Caso del Movimento Cinque Stelle, Raffaele Postiglione di “Pozzuoli Ora”, Sandro Cossiga della civica “Per Cambiare” e Pasquale Giacobbe di Forza Italia.

Vincenzo Daniele

LA REAZIONE DEL PD – «In realtà Cutolo se n’è andato già da tempo, questo è il motivo per il quale non è stato cacciato: non si può cacciare uno che ha fatto una scelta ed è andato via da solo. – è il commento del capogruppo del Pd Vincenzo Daniele, che respinge le accuse del consigliere leghista- Né da parte del partito democratico né da parte di altri gruppi di questa maggioranza c’è la possibilità di fare qualcosa con la Lega. Cutolo ormai non partecipa più alle commissioni, ai consigli comunali, è fuori dalle riunioni di maggioranza e non può presenziare agli incontri dei capigruppo visto che fa parte ancora nel gruppo misto rappresentato dalla consigliera De Simone». Una carriera politica “camaleontica” quella di Cutolo, contraddistinta da numerosi cambi di casacca: fu eletto per la prima volta in consiglio comunale nel 2011 con la civica Pozzuoli Futura in appoggio al sindaco di centrodestra Agostino Magliulo, ma dopo pochi mesi passò in Forza Italia. Poi fu la volta dell’Udc, con cui fu eletto nel 2012 in una coalizione di centrosinistra, e che lasciò dopo due anni, per poi aderire al movimento civico “Cittadini per Pozzuoli-Iniziativa Democratica”.

Antonio Caso

INSIEME AL M5S E FORZA ITALIA – «In due anni Cutolo non si è quasi mai visto nelle commissioni consiliari e raramente ha presenziato in Consiglio, emulando il suo nuovo leader Salvini, noto assenteista cronico. Se continuerà a non presenziare, una persona in più tra i nostri banchi sarà inutile – fa sapere il consigliere del Movimento 5 Stelle Antonio Caso – Un primo test sarà proprio il prossimo consiglio comunale sul riequilibrio di bilancio. Nonostante la posizione espressa dal Pd locale, di fatto né il Sindaco né la sua maggioranza hanno mai preso una posizione sul passaggio di Cutolo alla Lega. Non ci meravigliamo: fin dall’inizio il carrozzone Figliolia ha accolto candidati di qualsiasi estrazione politica pur di vincere».