POZZUOLI – Una lunga e bella storia d’amore che dura dal 1945. Gli attori si chiamano Antonio Maione, 95 anni, e Orsola Capuano, 90 anni, che ieri hanno festeggiato il loro settantesimo anniversario di matrimomio nella chiesa di San Gennaro a Pozzuoli. Accompagnati da figli, nipoti, parenti e amici hanno potuto rivivere l’esperienza del matrimonio, celebrato per la prima volta nella chiesa dell’Annunziata nel lontano 1945. Grande la commozione e la felicità da parte degli sposi e di tutti i presenti alla cerimonia.

 

UNA VITA INSIEME – «Gli elementi essenziali per una convivenza serena e duratura come la loro non possono essere altro che simpatia, empatia e umiltà reciproca. Mio zio Antonio e sua moglie Orsola – dice Antonio Maione, nipote omonimo del festeggiato – si sono conosciuti negli anni ’42-’43, e dato il periodo di guerra, difficile per tutti, si impegnarono a rendere concreto il loro rapporto il prima possibile. Non escludo che la mentalità fosse senz’altro differente. A quei tempi il fidanzamento era ben diverso, durava molto meno in vista del matrimonio, e vi erano, dopo tutto, anche le possibilità per affrontarlo così presto, a dispetto dell’odierna tendenza di convivere per anni senza essere sposati, dati i tempi difficili, soprattutto dal punto di vista lavorativo. Loro si sono sposati nel ’45 nella Chiesa dell’Annunziata ed io sono l’unico, presente oggi, che era presente anche allora. Sono onorato di aver ricevuto lo stesso nome e cognome del festeggiato».

VETERANO – Il 95enne Antonio Maione può considerarsi un veterano della categoria dei baristi a Pozzuoli; ha inaugurato il “Grottino”, il bar di Don Gioacchino e ha fatto per anni l’animatore del bar “Di Gennaro” che era in Via Cosenza. Il signor Maione festeggerà il 9 Febbraio i suoi 95 anni, e la signora Capuano, il 2 Novembre, i suoi 90. Facciamo a loro i nostri più cari auguri.