di Gennaro Del Giudice

La scuola "Giacinto Diano"
La scuola “Giacinto Diano”

POZZUOLI – Oltre 70 tra computer e tablet rubati e ladri in fuga con un bottino che si aggira intorno ai 40mila euro. Sono i numeri del colpo messo a segno la notte scorsa ai danni della scuola media “Giacinto Diano” di Pozzuoli, fresca assegnataria di un PON da circa 70mila euro. Sull’episodio indagano gli agenti del Commissariato di Polizia di Pozzuoli diretti dal Vice Questore Aggiunto Pasquale Toscano e gli uomini della Scientifica. Secondo le prime ricostruzioni ignoti sono entrati nella notte tra domenica e lunedì da una finestra senza chiusura di sicurezza, approfittando anche della mancanza di un sistema d’allarme. Ciò ha quindi permesso ai ladri di muoversi senza correre particolari “pericoli” all’interno dell’istituto dove hanno raggiunto la stanza della segreteria attraverso un finestrone.

 

L'assessore alla Pubblica Istruzione Alfonso Trincone
L’assessore alla Pubblica Istruzione Alfonso Trincone

SVALIGIATA LA CASSAFORTE – A quel punto si sono impossessati della chiave della cassaforte nella quale erano custoditi i 70 personal computer e “tavolette” informatiche appena acquistati. Aperto il dispositivo blindato, i ladri hanno arraffato il bottino e si sono dati alla fuga probabilmente a bordo di uno o più veicoli sui quali hanno caricato il materiale informatico rubato. Un raid che potrebbe essere stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza montate all’interno e nei pressi dell’istituto i cui contenuti potrebbero aiutare gli inquirenti a risalire agli autori del colpo. Sul posto in mattinata sono giunte le Volanti della Polizia e gli uomini della Scientifica che hanno effettuato i rilievi del caso.

 

LA CONDANNA – «Si tratta di un fatto increscioso che mi rattrista perché va a colpire la formazione di giovani studenti – afferma l’Assessore alla Pubblica Istruzione Alfonso Trincone – In un periodo di difficoltà economica con fondi destinati alle scuole che scarseggiando depauperarci di tanti strumenti informatici è per noi e per l’istituto scolastico gravissimo. E’ un furto che colpisce l’intera comunità. Confido nel lavoro delle forze dell’ordine affinchè consegnino alla Giustizia gli autori e recuperino il maltolto»

 

I PRECEDENTI – Nel marzo di 2 anni fa sempre l’istituto “Giacinto Diano” fu assaltato da una banda di malviventi poi messi in fuga dai vigilantes notturni che esplosero un colpo di pistola. Mentre nella notte del 28 dicembre del 2011 ignoti si intrufolarono nell’istituto rubando due pc e materiale informatico.