treno deragliatoPOZZUOLI – Dopo 5 giorni riapre la tratta Licola-Quarto della Circumflegrea. Dalle 14 di oggi è ripreso il traffico ferroviario dopo sospeso lunedì scorso a causa del deragliamento di un treno a pochi metri dalla stazione di Grotta del Sole. Un episodio che fortunatamente non ha provocato nè feriti nè vittime. Intanto prosegue l’indagine interna avviata dall’EAV per stabilire le esatte cause dell’incidete. Stando alle prime ricostruzioni alla base del deragliamento di oggi ci sarebbe un cedimento strutturale dell’armamento del complesso massicciato traversa/rotaia, avvenuto mentre transitava il treno 3154 proveniente partito da Montesanto alle 15.43. Dunque un problema sulla linea e non legato al treno, tra l’altro l’ultimo mezzo consegnato al parco-treni di EAV, un ET409, revampizzato e messo a nuovo recentemente, colpito da un principio di incendio lo scorso settembre nella stazione della Circumflegrea di Pianura.

CINQUE INCIDENTI – Quello di “Grotta del Sole” è stato il quinto incidente sulle linee flegree di Cumana e Circumflegrea negli ultimi 2 anni e l’ottavo in 5 anni. Lunga è la serie nera: il 25 agosto 2015 a Fuorigrotta un treno della Cumana andò in fiamme; il 28 dicembre 2015 due treni si scontrarono alla stazione di Dazio; il 17 febbraio 2016 un treno deragliò alla stazione di Torregaveta; stessa sorte poco più di un mese fa (13 ottobre) a Cantieri. Mentre nel 2012 per ben due volte in pochi mesi su un treno della Cumana si registrò prima un principio di incendio e poi un deragliamento sempre nei pressi della stazione “Cappuccini”; e infine nel 2011 un altro deragliamento interessò un treno alla stazione di Licola.