Via Carrà a Monterusciello

POZZUOLI – Una baracca fatiscente realizzata con materiali di fortuna e sostenuta da quattro tondini in ferro conficcati al suolo. A fare l’amara scoperta gli agenti della polizia municipale di Pozzuoli che hanno rinvenuto in via Carrà, a Monterusciello, una struttura, racchiusa con rete plastificata, posizionata in prossimità di un fabbricato e messa in comunicazione con una porta in ferro ad una sala condominiale, occupata abusivamente e trasformata in un alloggio di circa 60 metri quadrati. Da qui la diffida del Comune di Pozzuoli affinché i responsabili provvedano a propria cura e spesa alla rimozione di tutte le opere abusive realizzate su proprietà comunale. «In caso di accertata inottemperanza alla diffida, sulla base delle risultanze acquisite agli atti d’ufficio e conseguenti all’esperimento di sopralluoghi ispettivi curati dal tecnico unitamente al Comando Vigili Urbani e relativo verbale, sarà ordinata la demolizione di tutte le opere abusive che verrà da parte del Comune, a mezzo di impresa e personale specializzato senza ulteriore preavviso, con spese a carico dell’interessato», si legge nel provvedimento di diffida a rimuovere e a demolire le opere abusive in via Carrà.