POZZUOLI – Era appostato a pochi metri dall’ingresso di una farmacia di Via Sotto il Monte a Pozzuoli. Aveva uno scaldacollo che gli copriva parte del volto e un cappellino marrone di lana. Impugnava con la mano destra una pistola argentata, con la sinistra un caricatore. Quando una pattuglia dei carabinieri della stazione di Pozzuoli è transitata davanti alla farmacia, l’uomo ha nascosto arma e caricatore in una falda del giubbino. Il movimento, però, non è sfuggito ai militari che hanno immediatamente interrotto la marcia e raggiunto il malvivente.

IL RAPINATORE – Dopo aver tentato inutilmente la fuga e opposto una forte resistenza, Joseph Kwame Okrah – 34enne di origini ghanesi già noto alle forze dell’ordine- è stato disarmato e poi perquisito. In un marsupio che nascondeva nel giubbino una semiautomatica calibro 8 “New Police” a salve, priva del tappo rosso e carica di 6 colpi. Con l’arma ancora altri 13 colpi dello stesso calibro, due collanine e la somma contante di 3220 euro. Addosso anche più strati di indumenti – tre paia di jeans, due giubbini e due paia di guanti – per effettuare un rapido cambio di abiti ad operazione conclusa. Il 35enne è stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e denunciato per tentata rapina e ricettazione ed è stato ristretto in camera di sicurezza in attesa del processo con rito direttissimo.