POZZUOLI – Approvato in consiglio comunale il rendiconto di gestione relativo allo scorso anno. E se da una parte c’è chi esulta, come l’assessore al Bilancio Gian Luca Liguori, sul fronte opposto c’è chi mostra tutto il suo sdegno per l’abbandono dei lavori da parte di diversi consiglieri della maggioranza dopo il placet al documento finanziario, come i 5 Stelle e Pozzuoli Ora!

“BILANCIO SANO” – Per Liguori si tratta di avere a disposizione «un bilancio sano e rassicurante, realizzato grazie ad un’azione sinergica da parte di tutte le direzioni amministrative, diretta alla razionalizzazione della spesa e al contrasto, forte e deciso, ai fenomeni di elusione ed evasione delle entrate tributarie e patrimoniali». Gli fa eco il sindaco Vincenzo Figliolia, che sottolinea come il tutto sia «frutto del buon lavoro svolto in questi anni dall’amministrazione. Un’azione portata avanti con oculatezza e determinazione, nonostante i trasferimenti dallo Stato siano diminuiti dal 2010 ad oggi di oltre 19 milioni di euro. Il lavoro fatto, passato sotto la lente di ingrandimento dei vari organismi di controllo ci ha portati ad avere un bilancio sano e a mantenere gli impegni assunti con la cittadinanza».

“CONSIGLIERI IN FUGA” – Eppure, da discutere c’erano altri punti portati all’attenzione dell’assemblea da parte dell’opposizione: «Dopo aver approvato il bilancio, al momento della discussione delle proposte del M5S e Pozzuoli Ora, gran parte della maggioranza Figliolia fugge, facendo mancare il numero legale ed impedendo ancora una volta il confronto su temi importanti per la città». Sul tavolo c’erano da discutere la realizzazione di alcune rotonde stradali da realizzare a Monterusciello, l’ampliamento delle spiagge libere e la partecipazione a bandi per la mobilità sostenibile. «È davvero triste vedere i consiglieri di maggioranza darsi alla fuga per impedire la discussione sulle problematiche cittadine – aggiungono i pentastellati Antonio Caso e Domenico Critelli – Purtroppo, la scena si è ripetuta già tante volte in questi quasi due anni di consiliatura. Un comportamento indegno per il ruolo che si ricopre e totalmente irrispettoso nei riguardi dei cittadini, che ci hanno votato per risolvere problemi ed adottare provvedimenti utili per la collettività. Si aspetta qualche altro incidente grave a Monterusciello prima di intervenire? Si vuole “tutelare” qualche imprenditore balneare? Sulla mobilità sostenibile quest’amministrazione ha già ampiamente dimostrato il proprio disinteresse».

LITE CONTINUA – Dunque, si litiga ancora fuori e dentro l’emiciclo di via Tito Livio. Ed anche sui social, dove è finita una diretta Facebook del consigliere Postiglione con la quale ha mostrato l’aula vuota dopo l’approvazione del rendiconto.