dsc_9638POZZUOLI – Grande successo di pubblico ha riscosso l’iniziativa Accademiaperta che ha visto il 4 novembre, in occasione della ricorrenza del “Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate”, l’Accademia Aeronautica, aprire le porte alla cittadinanza per avvicinare e rendere più diretto ed immediato il rapporto tra i giovani e le istituzioni. Grazie ad una visita guidata, il numeroso pubblico e tanti studenti delle scolaresche campane hanno potuto visitare il massimo Istituto di formazione per Ufficiali dell’Aeronautica Militare ed in particolare: le aule didattiche, i simulatori dei velivoli SF.260-EA e AMX, i corridoi storici con i gagliardetti delle cinque generazioni dei corsi accademici, gli impianti sportivi, la Cappella e gli stand dei “Fucilieri dell’aria” del 9° Stormo di Grazzanise con i vari equipaggiamenti tattici ed operativi.

accademia aeronauticaPROMOZIONE – In tale occasione, presso la sala teatro, alla presenza della Senatrice Teresa Armato, del Sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia e del cosmonauta dell’Aeronautica Miliare Walter Villadei è stato presentato il bando del Ministero della Difesa – Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerche “Scuola: Spazio al tuo futuro”, rivolto agli studenti delle scuole di secondo grado (classi 3, 4 e 5) per la promozione di attività di ricerca e sperimentazione scientifica e tecnologica nel settore spaziale e per l’elaborazione di progetti innovativi per la Stazione Spaziale Internazionale.

dsc_9006SPAZIO NELLE SCUOLE – L’iniziativa che si propone come fine quello di “educare gli alunni all’esercizio della democrazia e favorire l’acquisizione delle conoscenze e lo sviluppo delle competenze”, punta a portare lo Spazio nelle scuole italiane, coinvolgendo gli alunni in un percorso didattico – formativo che li avvicinerà al mondo della tecnologia aerospaziale e dell’astronautica. A dare il benvenuto nel massimo Istituto di formazione degli Ufficiali dell’Aeronautica Militare è stato il Comandante dell’Accademia, Generale di Divisione Aerea Nicola Lanza de Cristoforis.

accademia aeronauticaI RINGRAZIAMENTI – La Senatrice Armato, nel ringraziare l’Accademia Aeronautica per aver sostenuto l’iniziativa e tutti gli studenti campani intervenuti ha dichiarato “… Sono convinta che con questo stesso spirito affronterete l’esperienza del bando che intende portare lo spazio nelle scuole italiane, coinvolgendo gli alunni in un percorso didattico – formativo che li avvicinerà al mondo della tecnologia aerospaziale e dell’astronautica. L’obiettivo dell’iniziativa è portare lo spazio nelle scuole e, in futuro una piccola parte della scuola italiana anche nello spazio, proprio grazie alle intuizioni e ai progetti con i quali gli studenti italiani sono chiamati a confrontarsi”.

L’OCCASIONE – Ha preso poi il Capo del Corpo del Genio Aeronautico, e Direttore degli Armamenti Aeronautici e per l’Aeronavigabilità, Generale Ispettore Capo tettore Francesco Langella: “…Questa è una occasione unica per ottenere, grazie alla sinergia di tanti Enti e professionalità diverse, risultati di altissimo rilievo. Occorre però coraggio, volontà e determinazione. I successi che il Paese ha ottenuto e sta ottenendo devono essere lo stimolo per ulteriori e più importanti realizzazioni mirate a migliorare la vita della Società e dei singoli cittadini”.

LE ATTIVITA’ – Al seminario sono intervenuti relatori delle Istituzioni, dell’Aeronautica Militare, dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), dell’USR Campania, del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), dell’Università “Federico II” di Napoli, del Centro Italiano per la Ricerca Aerospaziale (CIRA) e di Città della Scienza. Le attività promosse in occasione della ricorrenza del 4 novembre rappresentano più in generale l’attenzione e la volontà che viene posta dal Comando Accademia per l’organizzazione di iniziative da destinare al progetto “Accademiaperta”: finalizzato proprio ad avvicinare e a rendere più diretto ed immediato il rapporto tra i giovani e le istituzioni, trasmettendo loro i valori etici propri del personale dell’Aeronautica che vi presta servizio, la loro passione per il lavoro quotidiano e la competenza nel fare al servizio dell’Italia e delle sue Istituzioni.