VARCATURO – Un metodo esotico quello trovato da Franco Talamo, 30enne di Giugliano e già noto alle forze dell’ordine. La droga da smerciare era nascosta nel motore fuoribordo di una barca in secca sulle sabbie del litorale di Varcaturo. I carabinieri della stazione locale – per l’occasione in abiti civili – lo hanno osservato a lungo, nascosti a debita distanza. Il suo percorso sempre identico, dalla strada attraversava la spiaggia fino all’imbarcazione utilizzata come deposito per la cocaina. Niente più passeggiate dopo l’intervento dei militari e niente più spaccio. Nella calotta del fuoribordo 10 dosi di cocaina e materiale per il confezionamento. Nelle tasche del 30enne, invece, 124 euro in contante ritenuto provento illecito. Talamo è ora ai domiciliari, in attesa di dire la sua davanti al giudice. Dovrà rispondere di detenzione di droga a fini di spaccio.