POZZUOLI – Promuovere percorsi personalizzati di accompagnamento per l’uscita dal nucleo familiare di origine, ma anche programmi di accrescimento della consapevolezza e per l’abilitazione e lo sviluppo di competenze per favorire la propria autonomia. E’ questo lo scopo dell’avviso pubblico reso noto dal sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia e rivolto alle persone con una grave disabilità. Si chiama “Dopo di Noi” il progetto coordinato dall’Ufficio di Piano dell’Ambito sociale N12 su iniziativa della Regione Campania.

A CHI E’ INDIRIZZATO – Possono beneficiare del finanziamento tutti coloro che hanno una disabilità grave non determinata dal naturale invecchiamento o da patologie connesse alla senilità, quindi che dispongono della legge 104 o dell’indennità di accompagnamento, che hanno un’età compresa tra i 18 e i 64 anni e sono privi di sostegno familiare in quanto senza genitori o perché gli stessi non sono in grado di garantire tale sostegno. Il progetto, individuale, dovrà essere condiviso con un’associazione di volontariato, di promozione sociale, o una cooperativa sociale impegnate nel settore della disabilità e non potrà superare il costo complessivo di 40 mila euro per la durata di dodici mesi. L’istanza va presentata in busta chiusa, indirizzata al Coordinatore dell’Ufficio di Piano dell’Ambito N12, al Comune di Pozzuoli in via Tito Livio 4.