Pareggio amaro per le puteolane
Pareggio amaro per le puteolane

POZZUOLI – Il Flegreo impatta in casa contro il Pescara e non riesce a riscattare le ultime due sconfitte subite in campionato. A tre partite dal termine, la formazione di Lignano staziona in quarta posizione a otto punti di distanza proprio dal Pescara, terza in classifica e con un margine di vantaggio rassicurante per guardare ai play off con serenità. La gara contro le ragazze di Ragosa non fa che aumentare il rammarico per il Flegreo, per una vittoria mancata contro un avversario sicuramente alla portata e che pur precedendo ampiamente in classifica la squadra di Monterusciello non dimostra la superiorità che gli 8 punti di distacco dovrebbero confermare.

AVVIO SPRINT – Partono benissimo le pallanuotiste del Flegreo che con un avvio sprint si portano in pochi minuti sul triplo vantaggio: ad andare a segno è prima Vitiello, poi Ferrone per ben due volte. Le abruzzesi provano a scardinare le linea difensiva del Flegreo, ma sulla propria strada trovano una strepitosa Izzo che si oppone in bello stile ai tentativi di Coletta e Ranalli. Il Flegreo avrebbe l’occasione per incrementare il bottino di vantaggio, ma spreca più volte e nel finale il Pescara rientra in partita con un gol di Di Claudio. Nel secondo quarto le gialloverdi girano bene palla con la superiorità numerica e liberano al tiro Mele  che firma il 4 a 1. Poi il Flegreo spegne la luce e arriva il black out più volte ricorrente in questa stagione; in tre minuti il Pescara sigla il 3 a 0 di parziale e riagguanta il match. Un terzo quarto intenso e combattuto vede protagonisti entrambi i portieri; ma è il Pescara ad avere la meglio e passare sul 5 a 4 con Invernizi. Nell’ultimo quarto le flegree scampano un doppio pericolo sui pali colpiti dal Pescara, prima da Ranalli e poi da Di Claudio e successivamente trovano la rete del pareggio con Ferrone. A 5 minuti dal termine esce Roberta Anastasio per espulsione e il Flegreo perde fisicità in acqua. In controfuga Loffredo realizza il gol del vantaggio, ma le ragazze di Lignano non riescono a chiudere la partita e a meno di un minuto dal termine subiscono il gol beffa di Di Berardino che consente al Pescara di portare a casa un punto decisivo nella corsa ai play off.

AMARO IN  BOCCA – Un pareggio che lascia l’amaro in bocca allo Sporting e che si può riassumere nelle spietata percentuale delle occasioni di superiorità numerica: il Flegreo riesce ad andare a segno una sola volta su sette, mentre il Pescara quattro volte su sette. Per il Flegreo adesso giunge la sosta in campionato, in programma nel momento più opportuno della stagione: le pallanuotiste gialloverdi hanno bisogno di recuperare le energie fisiche e mentali in vista delle ultime tre partite di campionato, tutte alla portata del Flegreo e da vincere per non essere risucchiate dalle dirette inseguitrice nell’altra metà della classifica.

TABELLINO

Sporting Club Flegreo: Noro; Di Fraia; Mele 1; Parisi; Ferrone 3; Loffredo 1; Vitiello 1; D’Oriano; Anastasio F.; Altieri; Dirupo; Anastasio R.; Izzo. All. Lignano

Pescara Pallanuoto: Travaglini; Perna; D’Anteo; Invernizi 1; Ranalli; Di Berardino 1; Dei Rocini; Di Claudio 3; Di Marco; De Vincentiis 1; Coletta; Perna; Giorndano. All. Ragosa

Parziali: 3-1; 1-3; 0-1; 2-1