BACOLI – L’Amministrazione Comunale di Bacoli apre una campagna informativa volta a sensibilizzare i cittadini sull’importanza di una raccolta di oli esausti efficiente. Tutelando l’ambiente e scongiurando, in particolar modo, l’immissione di oli esausti all’interno degli impianti fognari e quindi in mare. Ecco perché, ad ogni cittadino che consegnerà 5 litri di olio esausto vegetale, verrà donata una bottiglia di olio extra vergine di oliva di produttori locali.

LA RACCOLTA – Due gli appuntamenti in programma: sabato 18 settembre a Piazza Rossini (Fusaro) e sabato 16 ottobre nel parcheggio adiacente la Villa Comunale di Bacoli. Non recuperare olio vegetale esausto ma buttarlo nel lavandino significa immetterlo nella rete fognaria e quindi raggiungere gli impianti di depurazione che riescono a smaltire solo una piccola quantità date le proprietà specifiche di tali sostanze. La restante parte viene immessa in mare causando gravi danni all’ambiente marino e quindi ai suoi abitanti, sia essi animali che vegetali. Il pensiero comune è portato erroneamente a credere che l’olio da cucina, vegetale e di frittura, essendo un prodotto alimentare, sia naturale e quindi biodegradabile. Ciò porta i cittadini a disfarsi di questo rifiuto attraverso modalità del tutto inappropriate.