NAPOLI – Ieri pomeriggio gli agenti della Polizia di stato del Commissariato san Ferdinando hanno arrestato Vincenzo Beccacciari, 26enne di Crispano, per il reato di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e denunciato in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

TRADITO DALL’ATTEGGIAMENTO – I poliziotti, durante l’attività di controllo del territorio, transitando per Corso Vittorio Emanuele hanno notato un’autovettura che non ha rispettato il segnale di semaforo rosso dell’incrocio tra il Corso Vittorio Emanuele e via Del Parco Margherita. Gli agenti hanno inseguito l’autovettura e dopo averla raggiunta hanno fatto scendere il conducente per contestargli l’infrazione del codice della strada. I poliziotti notando l’atteggiamento nervoso del 22enne hanno deciso di controllarlo ma il giovane si è subito scagliato contro di loro con calci e pugni e una volta immobilizzato ha continuato a divincolarsi tanto da far si che tutti e tre cadessero a terra. A seguito del controllo gli agenti hanno rinvenuto indosso al 22enne la somma di 2020 euro e tre cellulari.

PERQUISIZIONE DOMICILIARE – A seguito di un controllo nella sua abitazione a Crispano, effettuata dagli agenti del Commissariato di Afragola è stata rinvenuta una pietra di sostanza accertata poi essere cocaina per un peso di 99 grammi, un telefono cellulare e una busta contenente bustine di cellophane per lo spaccio della sostanza stupefacente. Beccacciari è stato denunciato in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini di spaccio mentre è stato tratto in arresto per il reato di lesione e resistenza a pubblico ufficiale, in attesa della celebrazione del rito per direttissima.