MONTE DI PROCIDA – Adottate due ordinanze sindacali in tema viabilità e rischio incendi. L’ordinanza sindacale n.21 del 25 maggio 2020 introduce il divieto di transito per determinati veicoli su tutto il territorio comunale, dei veicoli dediti al trasporto merci e dei rimorchi dalle 22 alle 6, a partire dal 25 maggio 2020 e fino al 30 settembre 2020. Con questa ordinanza si introduce anche il divieto di accesso al molo principale del porto di Acquamorta, ad eccezione dei mezzi autorizzati, previa richiesta all’Ufficio del Demanio e previo parere del Comando di Polizia Municipale. La seconda ordinanza, la n.22 del 25 maggio 2020, ha ad oggetto il rischio incendi e sarà valida dal primo giugno 2020 al il 30 ottobre 2020, introduce il divieto di appiccare fuochi, far brillare mine e qualsiasi altra operazione che possa creare un immediato ed effettivo pericolo di incendio in prossimità di boschi, terreni agrari e/o cespugliati, lungo le strade Comunali e Provinciali ricadenti sul territorio comunale. Sono previste sanzioni per chi non rispetta il divieto. Nel caso di mancato diserbo di aree incolte o di incurato accumulo di sterpaglie diserbate, infatti, la sanzione potrà arrivare fino a 500 euro. In caso di procurato incendio, o anche per azioni di innesco anche solo potenziali d’incendio, sarà applicata, invece, una sanzione che andrà dai 1.032 euro ai 10.329 euro.