torreg-frana-2MONTE DI PROCIDA – «Nella mattinata di oggi, giovedì 10 novembre, a 50 giorni circa dalla frana che il 19 settembre ha interessato la SP26 Salita Torregaveta è avvenuta ufficialmente la consegna dei lavori per il ripristino della viabilità». E’ quanto afferma a mezzo stampa il sindaco di Monte di Procida Giuseppe Pugliese. «L’impegno economico destinato ai lavori è passato dagli iniziali 120mila euro a circa 700mila euro e garantirà finalmente lavori strutturali per l’intero tratto di strada coinvolto dalle due frane – continua il Primo Cittadino – La ditta incaricata ha già avviato nei giorni scorsi le attività di preparazione dei materiali, come i pali strutturali ed altro da utilizzare sul cantiere».

torregavetaPER IL SINDACO “TEMPI STRETTISSIMI” – Un lavoro di sinergia istituzionale concretizzatosi grazie alla stretta collaborazione tra l’Amministrazione e gli altri soggetti preposti: Città Metropolitana, Sovrintendenza, Genio Civile della Regione Campania, Ufficio Tecnico Comunale di Monte di Procida, Autorità di Bacino, Prefettura. «Senza contare i tanti pareri e valutazioni necessari, la procedura per l’avvio dei lavori (19/09/16 – 10/11/16), ha avuto tempi strettissimi» sottolinea ancora soddisfatto Pugliese. «A tutti gli Enti coinvolti va il sentito ringraziamento dell’Amministrazione di Monte di Procida e di Monte di Procida tutta che anche grazie ai continui incontri e relazioni istituzionali ed alle pressioni della amministrazione hanno preso atto della difficoltà oggettiva e del pericolo di isolamento del nostro paese lavorando celermente per far partire i lavori nel più breve tempo possibile. In seguito alle frana avevamo promesso impegno assoluto per una soluzione rapida e definitiva. Imponendo la procedura d’urgenza, al contrario di quello che fu fatto per la prima frana, abbiamo raggiunto un primo importante obiettivo. Un risultato che appartiene a tutta la città – conclude – a partire da quei cittadini e quelle associazioni che in maniera costruttiva e propositiva hanno sostenuto l’amministrazione in questo momento difficile. Sappiamo però che l’inizio dei lavori è solo il primo passo nel lungo cammino di controllo dei lavori e in generale di mappatura delle strade e delle zone a rischio idrogeologico del nostro comune. Come sempre non ci risparmieremo lavorando per il bene del paese. Restiamo a disposizione di tutti voi, chiunque volesse incontrarci può farlo nella casa comunale. Inoltre è nostra intenzione tenere assemblee periodiche per informare i cittadini sullo stato di avanzamento dei lavori».