Viola Scotto di Santolo (2)MONTE DI PROCIDA – La Sala Quandel del Municipio di via Panoramica presenterà domani, domenica 13 dicembre, il libro “Il verso della rana”, di Viola Scotto di Santolo, scrittrice 24enne, di Monte di Procida. Il libro compie un viaggio nei meandri dell’animo, affrontando un tema più che mai attuale: l’obesità. Con la sola arma della penna e la potenza delle parole, l’autrice trova il modo per combattere ed analizzare questo disturbo, scopre un velo, quello che teneva nell’ombra la luce della sua meravigliosa bellezza mista ad una sensibilità disarmante.

 

IL LIBRO –“Il verlibro Violaso della rana” si presenta così: “Sappiamo tutto di lei. Tranne il suo nome. Lei è invisibile. Grande e invisibile come il vento. Spettatrice silenziosa del traffico umano. La sua storia è quella di un’obesa ingozzata di disamore, una storia che affoga tutta nel pantano dell’indifferenza, in cui si annidano viscidi segreti e misteri che dovranno essere svelati. Struggimenti e catastrofi
scandiscono il tempo malinconico della sua adolescenza, finché non succede qualcosa che cambia tutto. Tutto. O niente. Un incontro. Con lui. Lui la guarda, la vede. E la salva. E lei se ne innamora, ama, col suo cuore spezzato; riempie il suo stomaco col desiderio e con l’amore. Tradisce il cibo, illudendosi anche questa volta di poter essere amata. Ma lui nasconde un segreto, profondo e oscuro come i pozzi, alla cui origine c’è proprio lei. Nessuno lo conosce. Nessuno. Neanche lei. Solo il lettore potrà comprenderlo
”. Appuntamento alle ore 18 presso la Sala Consiliare, al primo piano del Municipio. Insieme con l’autrice del libro, Viola Scotto di Santolo, interverranno anche il sindaco di Monte di Procida, Giuseppe Pugliese e il vicesindaco Teresa Coppola.