Isolotto-di-San-MartinoMONTE DI PROCIDA – Si terrà mercoledì pomeriggio, 23 dicembre, l’ultima seduta di Consiglio Comunale in convocazione “urgente” prima della pausa natalizia e vedrà la “querelle” circa il destino dell’Isolotto di San Martino al centro del dibattito del parlamentino civico montese. Come si ricorderà, lo scorso 25 novembre la Giunta guidata dal sindaco Giuseppe Pugliese deliberava l’approvazione di uno studio di fattibilità per la realizzazione di un centro velico ed una scuola di arti marinaresche, nonché l’avvio di tutte le procedure necessarie all’apertura di una gara internazionale per l’affidamento del bene pubblico e la realizzazione del progetto. La decisione venne presa sì tanto in fretta da far storcere non poco il muso ai membri dell’opposizione, nonché a gran parte della cittadinanza causa l’assenza di confronto con la comunità e con chi, in buona parte, la rappresenta tra i banchi della Sala Quandel.

La casa comunale di Monte di Procida
La casa comunale di Monte di Procida

CHIARIMENTI – La minoranza in seno all’Assise torna quindi sull’argomento e invita l’Amministrazione a chiarire alcuni aspetti. «Nel corso della seduta del 30 novembre scorso, il Sindaco dichiarò che il motivo che lo aveva indotto ad accelerare i tempi, passando per la Giunta e non per il Consiglio Comunale, era rappresentato dall’urgenza di inserire l’opera nell’elenco annuale 2015 per indire una gara internazionale nel giro di un paio di settimane, attraverso il meccanismo del project financing – si legge nell’ interrogazione a firma del capogruppo di Fare Futuro, Rocco Assante di Cupillo –  Ad oggi però, almeno apparentemente, nessuna attività amministrativa è stata posta in essere in tal senso. Si chiede di conoscere pertanto i motivi che impediscono l’esperimento della gara e soprattutto quali sono gli intendimenti del Sindaco e della Giunta relativamente al bene in questione”.

I PROVVEDIMENTI – La riunione prenderà il via alle ore 21 presso la Sala Quandel del Municipio di via Panoramica per la trattazione di ben cinque punti. Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente, si procederà al secondo punto previsto all’ordine del giorno: l’ “Approvazione di uno schema di convenzione tra i Comuni di Bacoli, Pozzuoli e Monte di Procida per l’istituzione di una Centrale Unica di Committenza”. Allo scopo di contenere la spesa pubblica, il provvedimento è finalizzato alla realizzazione di un accorpamento della domanda di lavori, beni e servizi da parte dei Comuni. Seguirà la presentazione ufficiale al Consiglio del nuovo assessore comunale esterno, Francesco Escalona, delegato alle Politiche Territoriali e all’Innovazione Urbana. Chiuderanno la seduta, una comunicazione circa un prelievo dal fondo riserva e la discussione della sopracitata interrogazione a firma del gruppo “Fare Futuro”.