Rifiuti spiaggia licola (18)POZZUOLI – Si è concluso il canonico viaggio lungo le coste italiane di Goletta Verde, il laboratorio mobile di Legambiente che da anni analizza lo stato delle acque, promuovendo e bocciando centinaia di località. Non poteva sfuggire ai controlli il litorale flegreo, croce e delizia per centinaia di migliaia di abitanti.

PROMOSSI E BOCCIATI – Non ci sono mezze misure per Goletta Verde, che promuove a pieno Bacoli, ma boccia del tutto Licola. Nel primo caso il semaforo verde arriva dopo i prelievi effettuati alla foce del lago Fusaro. Ma a deprimere sono ancora una volta le condizioni delle acque di Licola: “Fortemente inquinato”. Questo il giudizio senza appello per il tratto di costa interessato dall’omonimo canale. Un pollice verso che non poteva essere altrimenti, considerata la presenza soprattutto del depuratore di Cuma, un “mostro” realizzato oltre 30 anni fa e che non si è mai distinto per efficienza e modernità, nonostante anni di promesse ed interventi di rifunzionalizzazione.

BACOLI, PROCIDA E ISCHIA – Promesse a pieni voti, infine, le acque di Procida e di Ischia. Nel primo caso è persino il porto a ricevere l’ok di Goletta Verde. Dunque, come ogni anno, l’auspicio è sempre lo stesso: che si lavori affinchè anche il litorale flegreo possa trasformarsi in una risorsa degna di tale nome. Ma il pessimismo di molti è più che giustificabile.