13263743_10206240306554485_6621175133335061202_nPOZZUOLI – I “Percorsi dell’animo”. Questo romanzo del puteolano Antonio Di Francia rappresenta il fluire delle varie fasi di una vita vissuta. Una vita che si deve vivere principalmente di dentro e armonizzandola il più possibile con quella da fuori, rendendola compatibile con i propri simili e le cose del mondo. Il crescente dualismo tra l’apparire e l’essere sensibile, a volte dicotomico, rende faticoso un vivere armonico e produce familismo amorale e perdita di percettibilità verso il prossimo, con riverbero su noi carnefici, generando frustrazioni ed egoismi. La ricerca di un equilibrio, a volte faticoso, è l’obbiettivo a cui si deve tendere, l’operazione comporta la riduzione dei beni materiali conclamati nello schema tipo della società dei consumi e la messa in discussione delle tante forme dell’apparire.