POZZUOLI – Se i depuratori non puzzano qual è la causa dei miasmi a Licola? Chi provoca l’enorme puzza che rende l’aria irrespirabile? Sono le domande che sorgono dopo le affermazioni del sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia che questa mattina ha visitato l’impianto insieme al presidente della Regione, Vincenzo De Luca «E’ terminata la prima parte dei lavori. I miasmi sono assenti e il depuratore funziona perfettamente. È un grande risultato raggiunto sul nostro territorio. Dopo anni di battaglie ora il sistema è completamente a regime» ha detto il primo cittadino. Parole che allontanano i riflettori dai depuratori e li accendono su eventuali altre fonti di miasmi da ricercare in zona visto che fino ai giorni scorsi la puzza proveniva dall’area che va dai depuratori fino alla salita di via Montenuovo Licola Patria, dove sorge anche un impianto di smaltimento rifiuti solidi e liquidi. In zona, a qualche centinaio di metri di distanza, passano anche i canali Abruzzese, di Quarto e l’Alveo dei Camaldoli.

I CANALI – «C’è un nuovo step davanti a noi: indirizzare i diversi canali all’interno del depuratore, affinché sul nostro litorale non si riversino mai più rifiuti – aggiunge il primo cittadino -. È una disputa che va avanti da molto, e che ci ha visti in prima persona impegnati anche con denunce affinché gli scarichi abusivi ricadenti nei canali, fossero eliminati. Un passo alla volta ce la faremo a riavere il nostro magnifico litorale. Gli impegni si mantengono in modo serio ed efficace. Le chiacchiere le lasciamo agli altri!».