BACOLI – Vicinanza e solidarietà al popolo ucraino per le sofferenze causate dall’invasione russa. A schierarsi in prima linea è la città di Bacoli che ieri sera ha accolto un nucleo familiare composto da 6 persone, di cui tre bambini, in fuga da Kiev e attualmente alloggiate in un albergo di Miseno. Nelle ultime ore è stata anche istituita un’unità di Coordinamento per gli aiuti all’Ucraina che si relazionerà costantemente con la Prefettura di Napoli, il Consolato Ucraino di Napoli, la Croce Rossa ed altri enti preposti. «I cittadini di Bacoli possono contattare l’unità di Coordinamento ai numeri: 0818553422-0818553432 per offerte di aiuti sia ai cittadini ucraini già giunti a Bacoli, sia per aiuti da inviare alle persone in difficoltà in Ucraina – fa sapere il sindaco Josi Gerardo Della Ragione mediante un avviso pubblico rivolto alla comunità locale –  È possibile inviare aiuti in denaro al n. IT08P0503440100000000080012 intestato al Comune di Bacoli indicando nella causale “Solidarietà al popolo Ucraino”. Ringraziamo sin da ora tutti i nostri concittadini per l’aiuto, anche piccolo, che vorranno fornire ai cittadini ucraini».