POZZUOLI – Genitori con bambini in spiaggia, giovani che prendoni il sole, cavalli che scorrazzano trascinando le carrozze con i cocchieri. A Licola mare stamattina sembrava una giornata qualsiasi, come se l’emergenza Coronavirus non interessasse alcuni scellerati residenti della zona. Nonostante i continui appelli a rimanere in casa, a non camminare per strada nè a piedi nè in auto se non per motivi urgenti e importanti, la gente continua a non capire, a non comprendere l’alto rischio a cui ci si espone. Adulti, uomini e donne, che con scelleratezza mettono a repentaglio la propria salute, quella dei propri figli infischiandosene anche dei controlli e delle dure sanzioni penali a cui sono esposti.