POZZUOLI – Notti da incubo per chi percorre le strade di Monterusciello o per chi vive in zona. Da settimane ormai gruppi di motociclisti fanno a gara, sfrecciando sull’asfalto a gran velocità. Il rombo assordante dei motori tira giù dal letto i residenti. E gli automobilisti battono i denti per paura di poter scontrarsi con qualche mezzo a due ruote dal contachilometri “impazzito”. Il tam tam è scattato anche sui social network. C’è chi segnala come piste da corsa la zona di via San Giacomo e di via Marotta e chi ancora la superstrada. Un appuntamento ormai fisso che si ripete subito dopo le undici di sera nel megaquartiere popolare di Pozzuoli.

L’SOS DEI CITTADINI – «È pazzesco, ogni notte sentiamo viaggiare le moto a velocità folli. Possibile che nessuno prenda provvedimenti?», denunciano alcuni residenti che sperano in un intervento delle istituzioni preposte. Certo, la passione per le due ruote non è illegale se i tubi di scappamento sono omologati e non emettono troppo rumore e soprattutto se vengono rispettate le norme del Codice della Strada. Entrambe le condizioni, però, risultano assenti a Monterusciello, eletta ormai come pista da corsa abusiva.