La porta della cabina del metano del tutto spalancata

POZZUOLI “E’ obbligatorio usare i mezzi di protezione personale in dotazione a ciascuno”. Questo si legge sul cartello affisso alla cabina del metano in via Pergolesi proprio di fronte all’ingresso del carcere femminile. Una prescrizione sacrosanta che invita ad adottare tutte le precauzioni agli operai che operano sulla cabina. Peccato che ciò strida terribilmente coi fatti, visto che la porta della cabina in questione è stata lasciata aperta e senza alcuna custodia. Anche se fosse stato per alcuni minuti chiunque avrebbe potuto entrarci con tutte le conseguenze del caso.