sparatoria Licola mare (5)POZZUOLI – Sparatoria e attimi di terrore questa mattina a Licola Mare. Diversi colpi di pistola (forse quattro) sono stati esplosi tra la gente, uno dei quali ha colpito alla gamba 40enne di Giugliano, Vincenzo Cante, con piccoli precedenti penali. L’uomo è stato portato in ospedale mentre chi ha sparato ha fatto perdere le proprie tracce. Il fatto è avvenuto poco prima delle 12 nell’affollata via Del Mare, davanti a un bar-pizzeria, bazar e circolo ricreativo. Ma nonostante l’ora di punta, le abitazioni che sorgono a ridosso del lungo stradone che collega la frazione puteolana a quella giuglianese nessuno sembra aver visto nulla, nemmeno la telecamere del vicino bar piazzata sulla strada che a detta del titolare non era in funzione.

IL FERITO – Ad avere la peggio è stato sparatoria Licola mare40enne di Giugliano che ha raccontato agli inquirenti di essere stato colpito nel tentativo di sedare una rissa. Racconto ancora al vaglio dei carabinieri che indagano sull’accaduto. Una ricostruzione che però sembra non convincere. Intanto è caccia all’autore del ferimento. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo Operativo di Pozzuoli, diretti dal tenente Luca La Verghetta, e coordinati dal comandante della Compagnia, capitano Elio Norino, insieme agli uomini della Scientifica e  della stazione di Licola. A terra ritrovati diversi bossoli. Al momento non ci sono persone fermate.

OMERTA’ – Dopo la sparatoria strada chiusa al traffico, auto bloccate e residenti in strada. Donne, uomini e bambini ad assistere ai rilievi, ma nessuno sembra aver visto niente «Abbiamo solo sentito sparare e poi abbiamo visto arrivare i carabinieri».

(seguiranno aggiornamenti)

LE FOTO