POZZUOLI – L’incontro tra il presidente della Puteolana 1902 e l’amministrazione comunale di Pozzuoli c’è stato. Dopo aver disertato tre incontri Emanuele Casapulla (l’ultimo l’altro ieri per influenza) nella giornata di oggi, all’ora di pranzo, si è recato presso gli uffici del Rione Toiano dove è stato ricevuto dai vertici dell’amministrazione. Si è trattato di un incontro interlocutorio durante il quale sono stati affrontati diversi temi, eccetto quello della gestione dello stadio “Domenico Conte” in quanto, secondo la legge, è prevista un’evidenza pubblica che per nessun motivo può essere raggirata. Un punto fermo, condicio sine qua non che ha spostato l’attenzione su temi più “leggeri” come la manutenzione ordinaria dell’impianto, tra cui la cura del manto erboso ma soprattutto ha confermato che le dimissioni di Casapulla non erano legate a una “vicenda-stadio” che in realtà non esiste.

PRESIDENTE “PENTITO” – Il giovane presidente già nei giorni scorsi si era detto “pentito” di quelle dimissioni, forse dettate da un momento di stress e, forse, dalla presenza di qualche “zona d’ombra” nel progetto. Da parte sua l’amministrazione comunale si è impegnata, per quanto nelle proprie possibilità e competenze, ha ribadito la propria volontà a dare manforte a squadra e società sempre nel pieno rispetto delle norme, auspicando che il titolo a prescindere dall’esito di questo campionato, resti a Pozzuoli. Le parti si sono date appuntamento alla prossima settimana per discutere con gli uffici preposti, degli interventi da apportare allo stadio comunale.