GRUMO NEVANO – I carabinieri della stazione di Grumo Nevano, insieme a quelli del Nucleo Operativo del gruppo carabinieri Tutela del Lavoro di Napoli, hanno controllato 3 opifici tessili nei quali sono state riscontrate violazioni delle norme sulla sicurezza del lavoro. Il bilancio complessivo parla di 10 lavoratori ‘in nero’, la cui individuazione è costata ai tre imprenditori di origini bengalesi e pachistane una denuncia penale. Durante le attività sono state notificate sanzioni amministrative e penali per complessivi 137mila euro. I lavoratori non avevano seguito corsi sulla sicurezza, né erano stati informati sui rischi che avrebbero potuto correre. Inoltre nessuno utilizzava i dispositivi di protezione individuale anti-contagio. I tre esercizi sono stati attualmente sospesi.