Immagine di repertorio

BACOLI – Lotta al degrado e all’incuria. Il sindaco di Bacoli, Josi Gerardo Della Ragione, ribadisce il pugno duro nei confronti dei privati che possiedono aree verdi abbandonate o nelle quali siano tralasciati i necessari interventi di manutenzione e pulizia di alberi e siepi sporgenti, che rischiano pure di rendere meno visibile la segnaletica stradale o restringono la carreggiata e la fruibilità dei marciapiedi.

L’ORDINANZA – Con il provvedimento, firmato mercoledì, il primo cittadino ordina «ai proprietari o ai detentori frontisti di tutte le strade statali, provinciali e comunali, sentieri e scalinate soggette a pubblico transito, di provvedere, a proprie spese e “ad horas” al taglio di tutte le essenze vegetali, sia verdi che secche, che fuoriescono dalla loro proprietà e si riversano in carreggiata stradale, provvedendo altresì per proprio conto allo smaltimento dei rifiuti derivanti da potatuta e diserbo». Con tale ordinanza il sindaco impone anche la pulizia e la relativa bonifica dei fondi e terreni che versano in stato di abbandono, nonché la potatura di rovi, arbusti e rami protesi oltre il ciglio stradale potenzialmente pericolosi.