Tra 30 anni andare sulla Luna sarà una realtà

WASHINGTON – Chi non ha mai sognato di fare un viaggio sulla Luna, dal 2043 potrà diventare una realtà. Tra trent’anni sarà possibile prenotare un viaggio attorno alla Luna. Non più fantascienza, tra le mete ambiti degli italiani e stranieri ci sarà anche il satellite terrestre.  La Virgin Galactic, compagnia creata dal magnate Richard Branson (proprietario della Virgin), è convinta di riuscire a realizzare presto questo sogno lunare. Da anni la compagnia specializzata in voli privati punta a offrire l’opportunità di voli spaziali al pubblico. Lo fa sapere la Cnn che spiega che per prima cosa il gruppo ha concentrato i suoi sforzi all’avventura tradizionalmente più suggestiva, quella del viaggio dalla Terra alla Luna

PRIMI VOLI NELL’ATMOSFERA TERRESTRE PARTONO QUEST’ANNO – Un progetto che è stato annunciato dall’amministratore delegato dell’azienda, George Whiteside, secondo cui i primi viaggi spaziali commerciali, ma al momento ancora solo dentro l’atmosfera terrestre, potrebbero iniziare già nel 2014. Proprio Branson, assieme ai sui figli, Holly e Sam, ha già prenotato i posti per quel primo incredibile volo. Una tappa storica di cui il canale americano Nbc, si è aggiudicato i diritti televisivi. Ma la Virgin non è l’unica azienda che sta puntando su questo mercato: anche la Blue Origin, creata dal fondatore di Amazon e proprietario del Washington Post, Jeff Bezos, sta sviluppando tecnologie all’avanguardia per rendere lo spazio accessibile all’uomo comune, e non solo agli astronauti. E un’altra compagnia privata, la Space X ha già organizzato un sistema di trasporto verso la Stazione Spaziale Internazionale.