QUARTO – Arriva la fumata bianca: è stato aggiudicato l’appalto per l’adeguamento strutturale e impiantistico alle nuove normative e alle prescrizioni ANSFISA della Galleria Circumflegrea Vecchia Vomero. L’adeguamento normativo alle nuove norme di sicurezza ferroviaria sarà esteso anche alla Galleria Nuova Vomero in uno con l’ammodernamento e la rifunzionalizzazione della stazione Piave. La Regione Campania ha stanziato per questo ulteriore intervento circa 75 milioni di euro. L’aggiudicazione è stata effettuata per 66 milioni circa all’ATI ICM spa – AET srl – INFRATECH consorzio stabile scarl. «Con questo nuovo intervento, che segue l’analogo in corso alla Galleria Camaldoli, si avvia alla conclusione il processo di raddoppio infrastrutturale dell’intera linea da Montesanto a Quarto avviato a maggio 2018 con il raddoppio dei binari e la riqualificazione delle due stazioni di Quarto. Sono inoltre in corso i lavori per il nuovo sistema di automazione e gestione centralizzata del traffico ferroviario sull’intera rete delle linee flegree – annuncia il presidente dell’Eav, Umberto de Gregorio –  La realizzazione complessiva consentirà di gestire le due linee ferroviarie ex Circumflegrea e Cumana con frequenze di passaggio dei treni pari all’esercizio di una metropolitana cittadina. Il termine dei lavori è stato stabilito in complessivi tre anni con prime aperture delle tratte raddoppiate tra Pianura e Quarto entro fine 2023».