POZZUOLI – Non si placa la protesta dei tifosi contro il presidente della Puteolana 1902 Emanuele Casapulla. Dopo gli striscioni apparsi in città i supporter granata hanno dato via a una raccolta firme attraverso Change.org. Scoraggiata e delusa la tifoseria granata chiedere al numero uno di lasciare la società «La tifoseria della Puteolana 1902 è ormai esausta e non c’è alcuna fiducia nella gestione del Presidente Casapulla. -scrivono nel testo che accompagna la raccolta di adesioni che in queste ore sta circolando su Facebook – Già nello scorso campionato abbiamo registrato le inspiegabili finte dimissioni del Presidente  che gettarono nel panico la tifoseria e la squadra che subito dopo perse il primato. Quest’anno, ci avviamo ad affrontare il difficile campionato di serie D senza avere in rosa giocatori di esperienza e senza allenatore.» 

LA RABBIA – «Una campagna abbonamenti di appena 3 giorni in pieno agosto, querele per i tifosi che contestavano la società  e decine di altri bannati dalla pagina Facebook della squadra. -si legge nel testo- Il Presidente Casapulla ha il tempo per tutto, (cene, anniversari, trasmissioni registrate) tranne per incontrare o ascoltare persone interessate ad entrare in società o addirittura a rilevarla totalmente. Vuole per forza mantenere il titolo quest’anno per poi cederlo l’anno prossimo ben sapendo che ha tutta la piazza contro. Questo atteggiamento egoista e dispettoso, a noi tifosi non va giù. La Puteolana non è un giocattolo!!!! La Puteolana è dei tifosi!!!!! Auspichiamo per la nostra amata 1902 una presidenza forte e stabile, che porti giocatori forti e validi per affrontare la serie D. Chiediamo quindi a Casapulla di passare la mano e di lasciare in pace la mitica Puteolana 1902. Come vecchi tifosi della Puteolana ribadiamo il nostro completo dissenso verso la presidenza della nostra amata squadra del cuore. La gestione deficitaria iniziata a novembre dello scorso anno continua imperterrita anche in questi giorni. Con l’avvento della serie D credevamo che qualcosa sarebbe cambiato, invece si continua con la falsa riga dell’anno scorso: in pochi giorni abbiamo visto un allenatore annunciato ma mai contrattualizzato andare via con i suoi collaboratori, gestione del ritiro precampionato deficitario, giocatori che cominciano ad andare via vista la scarsezza della società. Pozzuoli calcistica sta nuovamente subendo una disfatta nazionale che non merita per colpa di una sola persona: Emanuele Casapulla. CASAPULLA VATTENE!»