di Alessandro Napolitano

assicurazione
Un’operazione della Guardia Costiera

POZZUOLI – Non solo un’enorme quantità di automobili sorprese a viaggiare senza copertura assicurativa. Ma anche imbarcazioni. E’ quanto emerso al termine dei controlli da parte della Guardia Costiera di Pozzuoli e che hanno riguardato decine di natanti lungo il tratto di costa di competenza degli uomini del comandante Andrea Pellegrino. Un’imbarcazione, con a bordo quattro persone, è stata fermata dai militari e dai controlli è appunto emerso che il proprietario non aveva assolto alcun obbligo circa la copertura assicurativa. Per lui è stato elevato un verbale di circa mille euro, oltre al sequestro amministrativo del natante che è stata poi scortata fino in porto dalla stessa Guardia Costiera. I controlli, particolarmente intensi durante questo mese di agosto, hanno poi riguardato le attrezzature di sicurezza all’interno dei natanti.

 

L’OPERAZIONE – Il tutto nell’ambito dell’operazione “Mare sicuro” che riguarda l’intero territorio nazionale. Dotazioni di sicurezza controllate anche all’interno di diversi stabilimenti balneari. Ancora una volta il il tenente di vascello alla guida della Guardia Costiera puteolana ricorda “a tutti quelli che godono del relax estivo lungo le spiagge presenti sulla fascia costiera di propria giurisdizione che, i propri uomini, impegnati nei controlli presso le strutture balneari, sono a disposizione per rispondere a qualsiasi tipo di domanda attinente i compiti di istituto. Altra novità interessante, riproposta dal corpo delle Capitanerie di Porto anche per questa stagione estiva, è l’apertura al pubblico degli uffici che si prolunga sino alle ore 20 dei giorni feriali e festivi, offrendo in questo modo una maggiore vicinanza ed un maggiore contributo agli “utenti del mare” anche lontano dai consueti orari di apertura per ogni situazione di pericolo o emergenza. Ricordando che “la Guardia Costiera mette a disposizione, in modo del tutto gratuito, il “numero blu” 1530 attivo 24 ore su 24 su tutto il territorio nazionale”.