di Angelo Greco

Ciro Muro rischia la panchina?
Ciro Muro rischia la panchina?

POZZUOLI – Si affondano nel fango e nella pioggia del “Domenico Conte”di Arco Felice le speranze della Puteolana di dare una scossa al campionato. A Pozzuoli passa anche il Manfredonia ed i granata sono sempre più ultimi. Non basta la voglia ai ragazzi di Muro per ottenere i 3 punti. I puteolani vengono stesi da un rigore di Bozzi al 58′. Al danno del rigore si aggiunge la beffa dell’espulsione di Iaccarino che complica anche la prossima gara interna contro il Gelbison.

 

IL MATCH – Era la gara della vita quella di oggi contro il Manfredonia ma la Puteolana non ha avuto la forza di vincere, nè di essere più forte di campo, avversario ed arbitro. Campo pesantissimo pieno di pozze d’acqua che gioca a favore del Manfredonia arrivato a Pozzuoli non certo per vincere a tutti i costi. Parte meglio la Puteolana che dopo pochi minuti recrimina per un rigore su Pesce che per i granata era solare. La Puteolana prova a giocare, ma non riesce ad avere continuità e molta pericolosità, così si va al risposo sullo 0 – 0. Passano 12 minuti della ripresa ed ecco la svolta della gara: Iaccarino fa fallo da rigore, penalty per il Mandredonia ed espulsione per il portiere granata. I pugliesi dagli 11 metri non sbagliano e si portano in vantaggio. Muro inserisce Izzo per Signore ma i granata non sfondano, nemmeno quando a 15′ dal termine i pugliesi restano ancha loro in 10. L’unico grande sussulto è un gol annullato per un fuorigioco molto dubbio. Finisce 1 – 0 per il Manfredonia e coi granata sempre più lontani dalla salvezza.

 

CAMBIO IN PANCA? – «Non ci sono più alibi per nessuno», aveva detto Muro dopo la rifinitura di sabato. Alibi che non possono esserci nemmeno per il tecnico che ore potrebbe rischiare la panchina. La gara con il Manfredonia doveva essere quella del riscatto dell’inizio di un nuovo campionato per la Puteolana. Bisognerà capire se la società vorrà dare le attenuanti degli infortuni di Izzo e Babù e le squalifica di Sorrentino ed aspettare dunque la prossima gara contro il Gelbison.