Marco Riccio è l'uomo in più dei granata in questo finale di stagione

POZZUOLI – Nove punti per sperare nella salvezza diretta. Questa è la “mission” in casa granata a tre giornate dalla fine. Tre vittorie, iniziando sabato dallo Stasia, potrebbero consentire ai granata di Gargiulo di scavalcare il San Giorgio e magari mettere 10 punti tra loro e la penultima, regalandosi una miracolosa salvezza diretta. Perché accada ciò ci vogliono una serie di incastri difficili ma non impossibili da realizzarsi. Ma primariamente c’è il complicatissimo match di sabato in casa, i granata hanno scelto di giocare a Monte di Procida, contro il forte Stasia. Ancora qualche problema di formazione per il “lupo” Gargiulo che oltre alle assenze certe di Scarparo e Romano deve fare i conti con le non perfette condizioni fisiche di Vezzoli, Caccavale, Russo e Tizzano. Sono proprio gli stasiani l’ostacolo più grante tra la “909” ed il filotto, infatti dopo la squadra di Montaperto dovrebbero avere i tre punti senza giocare dal Giugliano che ha dichiarato di essersi ritirato dal campionato e poi ricevere il Miano, ormai salvo in casa.

 

L’AVVERSARIO – Fino a qualche settimana fa ancora imbattuto lo Stasia è una delle “signore” del girone A di Eccellenza, certi della qualificazione ai play off i vesuviani cullano ancora un piccolo sogno secondo posto, avendo solo due punti di distanza dal Quarto, che però difficilmente mollerà la presa nelle ultime tre gare. Da Montaperto a Sardo, da Vacca a Cardone sono tanti i big da tenere d’occhio sabato.