La Sibilla è di scena al Dietro La Vigna
La Sibilla continua a vincere

PROCIDA – La Sibilla riscatta lo stop di San Marco Trotti e batte a domicilio il Procida. Le squadre partono subito all’attacco ed all’8’ Borrelli, dopo una grande percussione palla al piede, viene spinto in area da Tufo con l’arbitro Monda di Napoli che concede un dubbio calcio di rigore. Dal dischetto va Fabrizio Muro che colpisce in pieno il palo non potendo quindi concretizzare la sua esultanza organizzata con una maglia dove c’era scritto “Auguri Presidè”, dedicata al padre Luigi Muro, presidente del Procida, che compieva gli anni. La reazione della Sibilla è dietro l’angolo e al 10’ Ioio, in piena area, gira di destro cogliendo impreparato Bardet che si ritrova però la palla tra le mani dopo la respinta del palo. Accade di tutto nei primi minuti, persino un’espulsione al 13’ per Siciliano che colpisce al volto Loasses con una manata punita dall’arbitro con il cartellino rosso. Al 20’ Ioio lancia Morella che salta Bardet ma calcia incredibilmente a lato a porta vuota. Al 31’ pasticcio di Punziano che regala palla a Borrelli, l’attaccante del Procida salta Gravagnone e calcia ma è lo stesso Punziano a salvare sulla linea di porta.

 

IL SECONDO TEMPO – Termina a reti bianche il primo tempo ma nella ripresa ci sarà una girandola di gol, ben cinque in trentasette minuti. Al 14’ Borrelli viene lanciato da Malgieri, l’attaccante biancorosso difende la palla di gran mestiere e calcia in diagonale nell’angolino non lasciando scampo al portiere Gravagnone. Al 28’ Bardet esce a vuoto su Lepre che cade in area, anche qui il rigore sembra dubbio ma viene concesso dall’arbitro : lo stesso Lepre spiazza il portiere biancorosso per il pareggio flegreo. Al 34’ la Sibilla ribalta completamente il punteggio : cross di Loasses e girata al volo di Massa che si perde all’angolino per il punto dell’1-2. Il Procida prova la reazione ma è la Sibilla a creare due clamorose occasioni al 38’ : su Lepre è strepitoso Bardet nella respinta ma il portiere biancorosso non può nulla sul secondo tentativo di Ioio che indirizza la palla all’incrocio per il 3-1 bacolese. Due minuti più tardi da un disimpegno sbagliato di Punziano nasce una clamorosa occasione che Costagliola non sbaglia battendo Gravagnone e dando il via ad un finale di fuoco. Al 43’ Loasses sfiora il gol che chiuderebbe la gara colpendo il palo dal limite mentre un minuto più tardi Morella calcia di poco alto un rigore in movimento. Nel recupero l’occasione capita sulla testa di Cibelli che, servito da Pellini, colpisce bene ma si vede respingere la palla da un intervento sulla linea di Punziano. L’assalto biancorosso nel finale non porta al pareggio con la Sibilla che festeggia così la vittoria contro il Procida.

 

TABELLINO

ISOLA DI PROCIDA : Bardet 6, Pellini 6, Visaggio 5,5 (32’ s.t. Lubrano P. s.v.), Siciliano 4, Autiero 5,5, Malgieri 6, Muro 5,5, Foti 6, Borrelli 6,5 (21’ s.t. Gagliardi 5,5), Quaranta 5,5 (16’ Costagliola 6), Cibelli 5,5. (In panchina Scotto di Marrazzo, Lubrano M., Petricciuolo, Quirino) All. Cibelli Francesco 5,5

SIBILLA BACOLI : Gravagnone 6, Di Mase 6, Punziano 6, Loasses 6,5, D’Aniello 5,5 (1’ s.t. Massa 6,5), Tufo 5, Lepre 6,5, Morella 6, Ioio 6, Carannante 6 (42’ s.t. Conte s.v.), Mormone 6. (In panchina Di Lorenzo, Perga, Papa, Masucci, Farina) All. Nunziata Michele 6,5

ARBITRO : Monda Antonio di Napoli 5 (ass. Coppola e Caputo di Caserta)

RETI : 14’ s.t. Borrelli (P), 28’ s.t. Lepre, 34’ s.t. Massa, 39’ s.t. Ioio, 41’ s.t. Costagliola (P)

 

NOTE : calci d’angolo 4-4. Ammoniti Autiero (P), Tufo, Loasses, Lepre (S). Espulso al 13’ del p.t. Siciliano (P) per gioco scorretto. Durata p.t. 50’, durata s.t. 48’. Spettatori 200 circa.