Il Real Pozzuoli vuole esulare per la finale
Il Real Pozzuoli vuole esultare per la finale

POZZUOLI – E’ la gara della stagione. In 60 minuti di gioco saranno racchiusi sudore e sacrifici di otto lunghi mesi. Sembra essere ieri quando in un pomeriggio d’estate nasceva questa idea e questo progetto nelle menti del presidente Gennaro Pastore, del vice-presidente Raffaele Avallone e dei suoi fidati collaborati, Domenico Muoio e Simone Colonna, rispettivamente direttore generale e calcettista/tecnico della scuola calcio. A Pozzuoli sono tutti consci dell’importanza del match, e l’ambiente è molto carico in vista dell’imminente gara.
IN CAMPO PER LA FINALE – Domenica allo “Joga Bonito” andrà in scena la sfida tra i padroni di casa flegrei e il Real Sporting Aversa, nella gara valida per la semifinale dei play-off promozione del girone C di Serie D di calcio a 5. Alle ore 16 il fischio di inizio dell’attesissimo match. Nell’altra sfida in programma, invece, si affronteranno gli isolani del Futsal Ischia e il Borgo Five. Tutti a disposizione per la partita di domenica, con il mister Gigi D’Alicandro che recupera anche gli acciaccati Mellone e Trincone. Ricordiamo che nel caso in cui i 60 minuti dovessero terminare in parità, ci saranno due ulteriori tempi supplementari della durata di 5 minuti. Qualora il punteggio dovesse essere ancora in pareggio, non ci saranno calci di rigore ma a prevalere sarà la squadra meglio posizionata nella classifica finale del campionato.
PAROLA DI PRESIDENTE – Al termine dell’ultimo allenamento prima della gara ha parlato il presidente Gennaro Pastore, parso molto carico in vista della sfida di domenica: «Domani ci giochiamo la gara più importante dell’anno – ha detto il numero uno flegreo – e sono convinto che i nostri ragazzi daranno il massimo fino all’ultimo secondo. In settimana li ho visti molto motivati e determinati. Non sarà una gara facile perché dall’altra parte abbiamo una signora squadra che vanta calcettisti di categoria superiore, però come abbiamo già dimostrato in passato rispetto per tutti ma paura di nessuno. Mi fido ciecamente dei miei ragazzi e del lavoro svolto fin qui dal mister e sono certo che domenica sfodereranno un’ottima prestazione. Sono molto contento dell’entusiasmo che si è venuto a creare in città, non mi sarei mai aspettato tanta attenzione per il calcio a 5 e che una piccola realtà come la nostra fosse così seguita da tanti appassionati di sport. Ed è proprio a loro che rivolgo l’invito a sostenerci nella gara di domenica, sono certo che grazie al loro contributo trascorreremo una bella giornata di sport».