centro storicoBACOLI – Terminato il programma delle manifestazioni estive che hanno animato il corso storico di Bacoli, il Commissario Prefettizio, Gabriella D’Orso potrebbe sin da subito prendere in considerazione la deliberazione di Consiglio Comunale approvata lo scorso 29 giugno e che prevede una “rivoluzione” per quanto concerne la Ztl in via Gaetano De Rosa. Come si ricorderà, pochi giorni prima dello scioglimento dell’Amministrazione Della Ragione, il consesso civico aveva approvato a maggioranza e con i soli voti di Bacoli Libera e del centrodestra una modifica al provvedimento tout court disposto dall’ex sindaco e che, a tutt’oggi, prevede la chiusura del centro storico, ventiquattro ore su ventiquattro e per 365 giorni l’anno.

centro storico bacoliLE MODIFICHE – La deliberazione, che fonde insieme le richieste dell’ex gruppo consiliare Bacoli Libera ed alcuni emendamenti suggeriti dall’ex capogruppo di Fratelli d’Italia, Nello Savoia e letti in pubblica assise dall’ex consigliera di Forza Italia, Monica Carannante, propone di andare incontro alle esigenze dei bacolesi, consentendo fasce orarie di ingresso “free” ed ulteriori agevolazioni per chi risiede e lavora nell’area della zona a traffico limitato. Nello specifico, prevede «che sia consentito il libero transito, dalle 5 alle 13 a tutti i veicoli, esclusi i giorni di sabato e domenica durante i quali il provvedimento dovrà essere attivo h24; di agire sugli stalli di sosta già presenti convertendoli a strisce bianche per una durata della sosta di 30 minuti; di diminuire, al contempo, gli stalli di sosta attualmente presenti nel tratto di Via Ercole, in modo da non recare disagio né a ingressi di attività commerciali e di privati, né alla circolazione pedonale, nonché di prevedere l’accesso nella Ztl per il transito dei veicoli dei residenti nell’area diretti alle autorimesse private in qualsiasi ora del giorno».

AGEVOLAZIONI PER RESIDENTI E LAVORATORI – Inoltre, la proposta unitaria che ha visto d’accordo 5 consiglieri di maggioranza e 4 del centrodestra durante l’ultima riunione del parlamentino civico dell’era targata “Freebacoli”, stabilisce altresì «di consentire ai residenti nella Zona a Traffico Limitato dal 1 ottobre sino al 31 maggio, la sosta esclusiva di un’auto per nucleo familiare sul primo tratto di via Gaetano de Rosa, previa esposizione della carta di circolazione sul veicolo stesso o rilascio del bollettino da parte dell’ufficio competente; di dare la possibilità di rilasciare occupazione di suolo pubblico, permanente durante tutti i giorni ed ore dell’anno, a tutte le attività commerciali che ne fanno richiesta sul lato destro della piazza». Adesso, sta al viceprefetto che traghetterà in Comune di Bacoli sino alle prossime amministrative, decidere sul da farsi. L’auspicio di tanti è che il drastico provvedimento adottato dall’ex Primo Cittadino subisca un’inversione di rotta in tempi brevi, specie in vista della stagione autunnale.