I diving flegrei sono stati esclusi dal "Regno di Nettuno"BACOLI – Nel lembo di terra che separa il lago Miseno dal mare, a Bacoli, le associazioni O.T.P. Well Done, Liberamente e ReArch daranno vita alla prima edizione del “Wavìnba Fest” nei giorni 2 e 3 ottobre, un festival che racchiude al suo interno musica, arte e sostenibilità. L’evento sarà a ingresso gratuito e si terrà presso il parcheggio Green Shade, via Lido Miliscola, 54, Bacoli (Na). Il tema della prima serata, venerdì 2 ottobre, sarà la musica popolare, la tradizione, sul palco saranno presenti i due band ospiti e i Crocevia, mentre il 3 ottobre la serata sarà dedicata alla musica rock, con un contest tra band emergenti e, a chiudere, i Sula Ventrebianco. Non solo musica: saranno presenti stand di artigiani e commercianti che sosterranno l’evento, artisti che produrranno opere live (live painting, live drawing ) e altre esposizioni.

IL FESTIVAL – Il nome nasce dalla fusione di “Waving” (sventolare, agitare) e “Bacoli”; l’obiettivo è dunque quello di far notare il luogo a chi nutre interesse per la cultura in senso lato. Il festival sarà un momento di aggregazione ma anche di educazione all’arte, al divertimento sostenibile, al rispetto del territorio e del prossimo. La decisione di accostare musica popolare a quella rock (seppure in giorni separati) è presa col fine di avvicinare la popolazione tutta al concetto di festival culturale che abbraccia più forme e tipi d’arte. Proponendosi come contenitore, il Wavìnba è aperto a chiunque voglia esibire il proprio talento artistico.