BACOLI – Lui 24 anni, di Bagnoli e già noto alle forze dell’ordine e lei, la ex fidanzata, 23 anni, di Pozzuoli. Il ragazzo era già stato sottoposto al divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa emesso poco più di un mese fa dal Gip di Napoli alla luce della denuncia per atti persecutori sporta dalla giovane ai carabinieri di Fuorigrotta. Da gennaio, dopo che si erano lasciati, infatti, la ragazza viveva un incubo: aveva cambiato il numero di cellulare e non usciva quasi più per non incontrare l’ex. Lui la tormentava con insulti per strada, percosse, calci, tirate di capelli, aggressioni, appostamenti sotto casa fin quando la ragazza tornava, minacce in chat e su applicazioni social.

L’AGGRESSIONE – Emesso e applicato il divieto di avvicinamento lui non se ne è curato molto tanto che ieri sera ha raggiunto la ex fidanzata a Bacoli, nella discoteca in cui stava trascorrendo la serata con gli amici. L’ha notata parlare con un amico incontrato lì e non ci ha visto più: si è avvicinato a lei e l’ha minacciata, poi ha schiaffeggiato il ragazzo. Un’amica della ragazza ha avuto la freddezza di chiamare subito il 112. In pochi minuti sono intervenuti i militari della stazione di Bacoli. I carabinieri hanno tratto in arresto il 24enne all’interno della discoteca e lo hanno tradotto in carcere.