BACOLI – Tagli agli sprechi ma anche ottimizzazione e razionalizzazione dei costi: è in quest’ottica che l’Amministrazione comunale sta lavorando su diversi fronti per risanare il bilancio del Comune di Bacoli. Due importanti operazioni sono state condotte, in particolar modo, dall’Assessore al Bilancio ed alle Società partecipate Alessandro Parisi.

mercato di BacoliMERCATO SETTIMANALE, LE NUOVE REGOLE – La prima riguarda l’abbattimento dei costi di raccolta e gestione del servizio rifiuti nell’area mercatale ogni sabato pomeriggio da parte di Flegrea Lavoro S.p.a., la società che si occupa di igiene ambientale in città.
Ogni sabato, a partire dalle ore 14,30, l’operazione di ripulitura e ripristino dell’area mercatale comportava l’intervento di 5 automezzi e di 5 operatori con il pagamento del relativo lavoro straordinario. All’anno, stiamo parlando di 750 ore di lavoro straordinario da 22mila e 500 euro, di 22mila euro di costi di esercizio per gli automezzi, di 21mila 250 euro di costi per il conferimento dell’umido e di 10mila e 500 euro per il conferimento dell’indifferenziata per un totale di 76mila e 250 euro con un recupero di soli 12mila e 458 euro di Tarsu a ruolo. Ebbene già dallo scorso mese di novembre, è stato trovato un accordo tra Flegrea Lavoro S.p.a. e gli operatori dell’area mercatale per abbattere questi costi, ovvero che le operazioni di ripulitura e ripristino dell’area sono tutte a carico degli operatori mercatali che si adoperano in maniera autonoma per il conferimento dei rifiuti con sacchetti idonei e per lo spazzamento dell’intera area.

Alessandro-Parisi (1)RIDUZIONI DEI COSTI – La seconda riguarda la razionalizzazione dei costi sempre inerente alla società partecipata Flegrea Lavoro S.p.A. adottata con delibera di Giunta Comunale numero 54 del 7 marzo 2016 la quale rientra nell’ambito dell’adozione del “Piano di Razionalizzazione delle Società Partecipate” previsto dalla legge di stabilità senza, tuttavia, intaccare l’efficienza produttiva del servizio ed i miglioramenti dello stesso. Nelle more della convenzione stipulata con il Comune di Bacoli datata 18 giungo 2014 e nelle more del Piano Quinquennale 2014-2018, ogni anno il Comune corrisponde un canone di servizio annuo a Flegrea Lavoro S.p.a. che è di circa 4 milioni di euro. Ebbene è stato adottato un piano di riduzione dei costi del canone annuo di servizio così suddiviso:
– Anno 2016, riduzione di 60.750 euro – Canone annuo da corrispondere a Flegrea Lavoro di 4.100.000 milioni di euro.
– Anno 2017, riduzione di 50.000 euro – Canone annuo da corrispondere a Flegrea Lavoro di 4.050.000 milioni di euro.
– Anno 2018, riduzione di 50.000 euro – Canone annuo da corrispondere a Flegrea Lavoro di 4.000.000 milioni di euro.
Si tratta di un risparmio di oltre 150mila euro per i prossimi tre anni sul canone annuo da corrispondere alla società partecipata che, per conto dell’Ente, si occupa della raccolta della nettezza urbana.

(comunicato stampa)