antenna 1BACOLI – E’ ancora polemica a Bacoli sulle antenne di telefonia mobile montate su villa Cerillo. A tenere banco sono «le contraddizioni del primo cittadino, Josi Gerardo Della Ragione, – spiega il segretario del PD, Michele Amirante, che sul tema sembra aver cambiato idea nel giro di pochi mesi. Quando era all’opposizione ne denunciava la presenza, ora minimizza e ironizza perfino sulla presenza delle onde elettromagnetiche».

amiranteL’ATTACCO DEL PD – E sul tema ha detto la sua il PD che ha inviato un comunicato stampa per rimarcare le contraddizioni dell’amministrazione Della Ragione «Con il suo ultimo articolo sulla questione antenne, FreeBacoli rinnega sé stessa e scade oramai nel ridicolo dell’incoerenza storica. Il sindaco è passato dalle arringhe su “Bacoli, la piccola Taranto dell’elettromagnetismo” agli slogan come “La cittadinanza è invitata a non esagitarsi per inutili allarmismi” o “vi regalo un cellulare”. – scrivono i democrat bacolesi – Evidentemente poltrone&soldi ( i 10 mila euro della Vodafone) possono far cambiare idea , ma i cittadini vogliono risposte serie. Il PD, il centro-sinistra difende il regolamento che ha scritto ed ha votato per contenere l’inquinamento e tutelare la salute dei cittadini. Altro che rinnegarlo…I rinnegati sono altri! Nota sulla trasparenza: oltre la relazione dell’assessore Parisi, il Comune pubblichi l’intera documentazione sull’antenna di Villa Cerillo. La stessa documentazione cui da settimane, i consiglieri PD non riescono ad accedere e per la quale ieri mattina sono stati costretti a chiedere l’intervento dei Carabinieri. Alla faccia della trasparenza!»