Esercitazione CRI militare (27)BACOLI – Domani a Capo Miseno (Bacoli) nelle acque antistanti il Comando di Supporto Logistico della Guardia di Finanza a partire dalle ore 11, si terrà un’esercitazione complessa in mare denominata “CRI OPSA Rescue Sea” organizzata dalla Croce Rossa Italiana – Comitato Locale Napoli Nord.

L’ESERCITAZIONE – in particolare consisterà nella simulazione di una chiamata di soccorso che perverrà, tramite il “numero blu 1530” per le emergenze in mare, alla Sala Operativa 4 MRSC della Guardia Costiera di Napoli e nella quale verrà segnalata un’esplosione a bordo di un’imbarcazione da diporto a seguito della quale alcune persone imbarcate sono state scaraventate in mare (in particolare una donna risulta ferita con gravi ustioni). La sala operativa 4 MRSC della Guardia Costiera di Napoli, che assume il coordinamento delle operazioni, allerterà gli Enti preposti per le operazioni di soccorso, e tra questi la Croce Rossa Italiana, attivando quindi le unità navali SAR della Guardia Costiera e il personale CRI – in particolare quello specializzo nel salvataggio in acqua denominato O.P.S.A (Operatori Polivalenti Salvataggio in Acqua) – in ottemperanza a quanto stabilito dall’accordo nazionale tra Comando Generale delle Capitaneria di Porto e Croce Rossa Italiana.

IL SALVATAGGIO – Gli OPSA intervenuti sul luogo dell’evento dalla terraferma raggiungeranno a nuoto le persone cadute in mare (e che a causa della forte corrente sono alla deriva) prestando loro soccorso con l’impiego dell’apposita barella galleggiante. Il trasferimento della vittime avverrà a nuoto sino alla battigia dove – per lo scopo – sarà allestito ad opera di ulteriori squadre di operatori CRI un Posto Medico Avanzato (PMA) per il trattamento sanitario immediato delle vittime e per la loro successiva ospedalizzazione.