CORSO-GARIBALDI (2)MONTE DI PROCIDA – Congelatori e frigoriferi a temperatura refrigerante non idonea alla corretta conservazione degli alimenti, salumi conservati ed esposti alla clientela a temperatura ambiente, in un banco non collegato ad un frigo, generi alimentari in cattivo stato di conservazione pronti per finire sulla tavola dei consumatori. Questo il bilancio del blitz compiuto dalla brigata della Guardia di Finanza di Baia e dal personale dell’Asl Napoli 2 Nord e che ha portato alla denuncia all’autorità giudiziaria per vendita di alimenti non conservati secondo normativa vigente e privi delle garanzie igienico-sanitarie, il titolare di un minimarket a Monte di Procida.

EVASORE FISCALE DAL 2013 – E la lista delle irregolarità riscontrate non finisce qui. Il titolare dell’attività è risultato evasore fiscale sin dal 2013 ed un dipendente lavoratore a nero. Inoltre, pur avendo presentato la Scia (ovverosia la segnalazione certificata di inizio attività), i locali di circa 20 metri quadrati non sono risultati idonei. Il negozio è stato quindi immediatamente chiuso e tutta la merce posta sotto sequestro.