POZZUOLI – Il cantante-attore puteolano Franco Castiglia è il vincitore del premio internazionale di Copertino organizzato dall’associazione “International Arts Company”. Un prestigioso riconoscimento per l’artista di Pozzuoli, premiato sabato in terra pugliese. Prima di Castiglia il premio era stato assegnato nel 2014 a maestri del calibro di Peppe Vessicchio e negli anni successivi a Scipione Sangiovanni, Gennaro Desiderio, Sesto Armonico Ensemble e Aniello Desiderio. «Ricevere questo riconoscimento al festival Internazionale delle Arti di Copertino è stato per me motivo di grande orgoglio, considerando gli artisti che mi hanno preceduto. -ha detto Franco Castiglia – Un attestato di stima che mi ripaga per la forzata assenza dal palcoscenico. Riconoscimento che ho voluto condividere con i miei colleghi di viaggio e con l’auspicio di recuperare il tempo perduto ringrazio il Maestro Salvatore Cordella per il premio, Simon Palma per le foto e l’artista Mina Natali che ha creato questa splendida opera».

IL PREMIO – Il premio internazionale delle Arti di Copertino è stato istituito dall’associazione International Arts Company nata nel marzo 2012 dall’ispirata iniziativa di alcuni artisti salentini affermatisi a livello nazionale ed internazionale, nei diversi campi della musica: su tutti il tenore Salvatore Cordella, Presidente dell’associazione e direttore
artistico del Festival Internazionale delle Arti. La forza del progetto ha così “contagiato” i tanti artisti che sono venuti in contatto con l’Associazione, tra i quali si segnalano: il maestro Peppe Vessicchio, divenuto poi co-direttore artistico del Festival Internazionale delle Arti fin dalla sua seconda edizione; i maestri Pino Perris e Maurizio Pica, direttori
ed arrangiatori del Festival; il maestro Sergio La Stella, famoso pianista e direttore d’orchestra del Teatro dell’Opera di Roma; i musicisti del Sesto Armonico, virtuosistica compagine orchestrale nata proprio nell’ambito della programmazione del Festival.