VARCATURO – «Puzziamo di morte, vogliamo vivere!». Lo hanno scritto i cittadini a caratteri cubitali sugli striscioni esposti durante la marcia organizzata ieri a Varcaturo. I manifestanti hanno anche reclamato l’intervento dell’Esercito per far fronte alla piaga dei roghi tossici. Il corteo si è snodato tra le vie cittadine: i manifestanti si sono presi per mano ed hanno gridato a gran voce la necessità di seri provvedimenti contro un fenomeno diventato ormai dilagante e pericoloso per chi vive nella zona della fascia costiera. Si tratta della seconda marcia promossa sul territorio in poche settimane. Presenti all’iniziativa anche diversi rappresentanti politici locali.