Stefano Banco in azione

TERNI – Inizia bene la nuova stagione per il Tennistavolo Pozzuoli. Il prestigioso campione Stefano Banco regala una grande soddisfazione a tutto l’ambiente. Il giovane atleta puteolano, classe 1995, ha espugnato il Palatennistavolo Aldo De Santis di Terni imponendosi nel torneo nazionale riservato ai classificati dal n. 301 al n. 600 del ranking nazionale. È il primo successo in torneo di questo livello per Stefano che con la preziosa guida tecnica dell’esperto Giancarlo Rizza sta dimostrando la sua ottima crescita tecnica.

 

LA CAVALCATA – Il giovane atleta si presentava sulla carta come il più debole del suo girone (n.479 del ranking), ma ha sovvertito i pronostici partendo subito alla grande qualificandosi come secondo. Il vero capolavoro è andato in scena nel tabellone eliminatorio con ben cinque incontri di seguito contro atleti che lo precedevano nella classifica. Così, dopo una durissima semifinale vinta contro Colucci per 13-11 alla bella, in finale ha superato il siciliano Zaccone per 3-1. La vittoria, oltre che di grande valore sotto il profilo tecnico, è importantissima per il morale di Stefano e del suo allenatore Rizza che finalmente hanno ottenuto un risultato per il quale da tempo era pronto. Non solo, questo trionfo, infatti, rappresenta una grossa soddisfazione, dopo tanto impegno e sacrifici, per tutto l’ambiente: società, genitori, staff tecnico. L’auspicio è quello che di non fermarsi, facendo di questo successo solo uno stimolo verso una stagione di crescita e rilancio in cui Tennistavolo Pozzuoli crede fermamente.

 

LA SODDISFAZIONE DI BANCO  – «Sono molto felice per la vittoria del torneo – spiega Stefano – vincere è sempre bello ed lo è ancora di più farlo come outsider. Partivo come numero 35 del torneo quindi non ero proprio il favorito. E’stato un torneo sofferto, giocato punto a punto con avversari davvero molto competitivi. Quest’anno è partito sicuramente bene e spero continui così. Vorrei arrivare a raggiungere la posizione n. 250 assoluta e vincere la serie C1 nazionale con la nostra squadra».