POZZUOLI – Il 24 e 25 gennaio la città di Pozzuoli ospiterà il Congresso “III Incontri Flegrei di Medicina Interna” organizzato dal primario di medicina dell’ospedale “Santa Maria delle Grazie” Raffaele Ranucci. L’evento inizierà venerdì 24 alle ore 8.30 presso la sala congressi dell’hotel “Gli Dei”. «Nelle corsie ospedaliere troviamo pazienti sempre più anziani e sempre più multipatologici. -spiega Raffaele Ranucci- La loro fragilità e la loro complessità clinica hanno sempre più bisogno non solo di una competenza multispecialistica ma soprattutto di una sintesi clinico-terapeutica che tradizionalmente è assolta dal medico di Medicina Interna. Dopo anni di deriva ultraspecialistica è ormai chiaro che la Medicina Interna è essenziale nella gestione olistica dell’ammalato.»

LA NECESSITA’ – Intanto, nella nostra regione, per vari motivi e nonostante notevoli sforzi programmatici ed organizzativi -spiega Ranucci- la “salute” resta ancora eccessivamente ospedale-centrica. Ciò mette in crisi il sistema ospedaliero con un eccesso di domanda che è difficile soddisfare per il limitato numero di posti letto e per il forte ridimensionamento del personale sanitario. Quel che più conta però è il fatto che il momento ospedaliero rappresenta solo una piccola tappa del percorso patologico dei pazienti. In effetti chi c’è prima del ricovero e chi c’è dopo il ricovero è il Medico di Medicina Generale. Il suo compito è essenziale nella strategia sanitaria. La sua attenzione sui temi di prevenzione, di appropriatezza terapeutica, di controllo dell’aderenza e persistenza terapeutica è fondamentale. Ecco perché nasce la necessità di incontro tra medici ospedalieri e medici del territorio non solo per focalizzare insieme le novità scientifiche offerte dalla ricerca ma anche per rafforzare un progetto di efficace collaborazione per la tutela e la gestione della salute pubblica. E’ stato perciò organizzato dopo molti anni -conclude Ranucci- il convegno che ho voluto in ricordo del primo organizzatore dello stesso evento, il dottor Aldo Scala, Primario Emerito di Medicina della “Schiana” oggi orgogliosamente Medicina del P.O. “S.Maria delle Grazie” di Pozzuoli.»