POZZUOLI – Si torna a sparare a Pozzuoli dove nella notte è stato gambizzato il 36enne Pasquale Dello Iacolo, residente nel quartiere di Monterusciello e ritenuto vicino al clan “Longobardi-Beneduce”. L’uomo, condannato a 10 anni in primo grado nel processo “Iron Men” e fratellastro del capo piazza detenuto Pio Aprea detto “Piariell”, è stato ferito nei pressi del parcheggio di una discoteca in via Campana da due uomini in sella a una moto che hanno esploso 4 colpi di pistola. Nell’agguato è rimasto ferito lievemente anche un giovane che si stava recando in discoteca. Sull’episodio indagano i carabinieri della Compagnia di Pozzuoli.

UOMO DEL CLAN – Ai militari che lo hanno ascoltato nel pronto soccorso dell’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli Dello Iacolo ha raccontato di aver visto una persona avvicinarsi e sparargli senza alcun motivo. Dopo il ferimento il 36enne si è recato con mezzi propri presso il nosocomio puteolano da dove è stato dimesso poco dopo le quattro. Dello Iacolo è accusato dai collaboratori di giustizia di aver preso parte al gruppo dei fratelli Ferro che presero in mano il controllo degli affari illeciti dopo l’operazione “Penelope” del 2010.